Lunelli e Spumanti Ferrari, se la Qualità si fa Azienda

Posted on by Luca in Family Business, Leadership

IMG_2902

Gino Lunelli fondatore e presidente di Ucid Trentino ospite di Enrico Bettiol, presidente di Ucid Treviso

Come un affascinante narratore, Gino Lunelli ieri sera ha fatto una carrellata di una carriera lunga più di cinquant’anni al comando di una delle più rinomate cantine italiane e nel mondo. Essere a capo di Cantine Ferrari lo ha portato infatti a frequentare e a intessere rapporti con molte importanti figure del panorama della cultura e della società internazionale. Ma la cosa che più mi ha affascinato è il racconto del recente passaggio di consegne dalla seconda alla terza generazione.

Proprio la gestione del cambio del vertice aziendale che ha visto il passaggio formale del testimone da Gino al nipote  ci offre poche ma significative raccomandazioni utili per tutti.

  1. cercare il supporto di una consulenza esterna per pianificare il passaggio
  2. inserire figure esterne di rilievo come consiglieri indipendenti in modo da avere sempre il coinvolgimento di persone competenti ma esterne alla famiglia per poter avere un punto di vista non influenzato dalle dinamiche relazionali
  3. identificare le regole per definire i criteri di ammissione ai ruoli di responsabilità in azienda da parte dei nipoti
  4. identificare le regole per scegliere chi tra i nipoti possa avere il ruolo di governo del business
  5. fissare una data precisa in cui formalizzare e comunicare il passaggio del testimone dando chiarezza alla famiglia, all’azienda ma anche agli interlocutori esterni
  6. pianificare un progetto personale per chi lascia che sia tanto stimolante quanto il lavoro e le responsabilità a cui si rinuncia per evitare il rischio di trovare le scuse per giustificare un ritorno in auge dei predecessori, dannoso per l’incertezza che procura in azienda e in famiglia

Tante raccomandazioni di buon senso, difficili da seguire se non c’è la lucidità e la responsabilità di assicurare continuità all’impresa e serenità alla famiglia.

Commenti

commenti