Formazione Esperienziale

Posted on by Luca in Senza categoria

Tom Wujec ci accompagna nella lettura dei dati di un gioco esperienziale in cui dei team di quattro persone devono costruire le più alte torri con degli spaghetti che devono tenere in cima una di quelle appiccicose caramelle che gli americani amano tanto. E come in tutte le esercitazioni esperienziali i gruppi si organizzano per impostare il problema, organizzarsi, realizzare la soluzione e verificarne gli effetti… e ops… molto spesso il risultato non è proprio soddisfacente.

E nella sua esperienza tra i peggiori i laureati delle business schools, tra i migliori sono i gruppi dei bambini d’asilo, capaci delle soluzioni più efficaci e creative. Quale la differenza? I secondi sono più liberi di esplorare e creare, i primi ambiscono a dimostrare le loro capacità e le loro ambizioni di fare da leader. Ma soprattutto, dice Tom, gli studenti di business sono formati a trovare il piano ideale, dedicandoci gran parte del tempo, per poi implementarlo e testare e scoprire, troppo tardi, che il piano non funziona. Mentre i bambini dell’asilo partono dalla fine, con la caramella in cima, e provano, provano, provano

Commenti

commenti

Tag: